Per raggiungere la pace del mondo, occorrono due cose: prima di tutto, un uomo nuovo, l’uomo migliore; e poi, un ambiente che non abbia più limiti innanzi all’infinito desiderio dell’uomo. Sarebbe necessario che le ricchezze non fossero localizzate in nessun paese, ma fossero a tutti ugualmente accessibili. Perchè, come garantire che
i popoli lascino passare altri popoli sulle strade che essi hanno costruite, onde utilizzare le ricchezze sepolte nelle viscere della propria terra? Per unire fraternamente l’umanità intera, occorrerebbe abbattere tutti gli ostacoli, così che gli uomini di tutta la terra fossero come fanciulli che giocano in un solo vasto giardino. Non sono sufficienti leggi e trattati: ma un mondo nuovo, pieno di miracoli.