Prima di tutto si devono gettare nella mente del bambino i semi dell’interesse, facili da trapiantare se esistano prima nell’insegnante…
Quello che io desidero è dare la vista ai ciechi, perché possano vedere da soli e forse anche più di quanto sono in grado di vedere io.